fbpx
Home / Building / Glossario dell’ Edilizia Libera

Glossario dell’ Edilizia Libera

Quante volte vi è capitato di voler effettuare dei piccoli interventi di manutenzione per la vostra abitazione e ogni volta siete stati assaliti sempre dalla stessa domanda: “Ma devo compilare dei moduli? Fare una comunicazione al Comune? Devo consultare un Ingegnere?”

Il testo unico sull’edilizia (D.P.R. 380/2001) definisce le categorie di intervento realizzabili liberamente, sottratti a qualsiasi adempimento amministrativo, i cosiddetti interventi in edilizia libera, ma molto spesso sorgevano dubbi interpretativi anche tra i tecnici più esperti,  proprio perché non esisteva una classificazione precisa di ogni opera.

Ma finalmente con il decreto ministeriale del 2 marzo 2018 è entrato in vigore il Glossario dell’Edilizia Libera, che individua un elenco non esaustivo di ben 58 voci con tutti i piccoli lavori edilizi da realizzare in abitazione o attività produttive, suddivide per categorie, tipologie di opere ed elemento, il tutto condensato in una semplice tabella di facile utilizzo per cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, che potete scaricare al termine dell’articolo.

Esempi

Tutto ciò che riguarda le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici, quindi pavimentazioni, rivestimenti, infissi, inferriate e tutte le opere necessarie a mantenere in efficienza gli impianti tecnologici. Oppure per tutti gli interventi volti all’”eliminazione delle barriere architettoniche” non servono permessi per installazioni e manutenzioni degli ascensori interni e montacarichi che non incidano sulla struttura portante, o rampe, impianti igienici e idro-sanitari.

Per quanto riguarda le “aree ludiche ed elementi di arredo delle aree di pertinenza” sono in edilizia libera le opere senza fini di lucro, relative ad esempio a barbecue in muratura, muretti, panche, gazebi e pergolati di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo, coperture leggere di arredo, giochi per bambini, stalli per biciclette, ricoveri per animali domestici, ripostigli per attrezzi e manufatti accessori di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo.

Trattandosi di un elenco semplificativo e non esaustivo, talvolta si potrà ritrovare il preciso intervento, altre volte si dovrà ricondurre l’intervento ad una delle voci per similitudine.

Trattasi  pertanto di una serie di interventi che si possono realizzare senza avvalersi della consulenza di professionisti e senza presentare alcuna comunicazione, anche perché assoggettare qualsiasi minimo intervento ad adempimenti amministrativi, quindi ad un iter di controllo risulta essere un costo superfluo ed inutile.

Prescrizioni aggiuntive

Tuttavia è doveroso fare una precisazione, cioè  la realizzazione di queste opere non può prescindere dal rispetto delle prescrizioni degli strumenti urbanistici, comunali e di tutte le normative di settore che hanno incidenza sulla disciplina dell’attività libera, quali ad esempio l’antincendio, la salvaguardia paesaggistica, la sicurezza statica e le previsioni dei vari piani regolatori.

Ad esempio la realizzazione di una pergotenda potrebbe non esser soggetta alla presentazione obbligatoria di alcuna pratica edilizia ma sarebbero comunque necessarie relazioni e verifiche se l’area ricadesse in una zona vincolata.

Conclusioni

Pertanto in conclusione il Glossario dell’Edilizia Libera rappresenta un’innovazione per la semplicità di lettura e per la chiarezza delle informazioni fornite, ma si inserisce in un sistema normativo piuttosto complesso  che potrebbe indurre i privati cittadini a fidarsi esclusivamente della semplificazione delle attività edilizie libere senza che siano verificate le altre normative settoriali.

La speranza resta quella che si possa procedere con le catalogazione delle varie opere edilizie in maniera netta e precisa al fine di chiarire i vari dubbi interpretativi, fornendo un linguaggio comune e uniforme a livello nazionale, non dovendo assistere al proliferare di sentenze su piccoli cavilli tecnici, che rischiano di affossare un settore sempre più incapace di riprendersi.

Check Also

Economia circolare in edilizia

Economia circolare in edilizia. Sicuramente ne avrete sentito parlare, ma come siamo realmente messi in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.