fbpx
Home / Energy / Installato in Italia il primo ascensore a levitazione magnetica del mondo

Installato in Italia il primo ascensore a levitazione magnetica del mondo

Per la prima volta al mondo è stato messo in funzione un ascensore a levitazione magnetica. Il progetto sfrutta alla tecnologia messa a punto da un team di giovani imprenditori italiani che nel 2016 avevano partecipato alla gara per il treno superveloce Hyperloop di Elon Musk .

I treni a levitazione magnetica sotto vuoto teorizzati da Elon Musk e battezzati Hyperloop non hanno ancora debuttato ufficialmente a livello commerciale, ma parte della tecnologia che li muoverà è già stata impiegata a buon fine.

È avvenuto in Italia, dove un’azienda ha utilizzato una tecnologia già proposta nel 2016 nel contesto dello sviluppo dei treni di nuova generazione per realizzare un prodotto del tutto diverso: un ascensore a levitazione magnetica, costruito e installato proprio nel nostro Paese.

La levitazione ferromagnetica passiva

Il principio alla base del funzionamento del nuovo ascensore è quello dei modelli classici, con una modifica sostanziale: il peso della cabina è sorretto da un sistema di levitazione che si aggancia magneticamente alle guide in acciaio.

Come risultato la capsula scorre verso l’alto o verso il basso in maniera fluida, senza attrito e dunque in silenzio e senza bisogno di lubrificanti che facilitino la salita e la discesa.

Ironlev: dalla prototipazione al progetto commerciale

L’azienda responsabile è la Ironlev di Spesiano, in provincia di Treviso, che ha deciso di installare il dispositivo nella sua stessa sede.

Luca Cesaretti, fondatore di Ironlev insieme a Lorenzo Parrotta e Adriano Girotto:”finora ci sono stati soltanto dei prototipi, ma non era mai stato presentato un progetto commerciale. Il prossimo passo è proseguire nelle applicazioni nel settore dei trasporti.

L’ascensore è l’inizio, poi crediamo di poter passare ai sistemi di trasporto a corto raggio, come le navette per i grandi centri commerciali e gli aeroporti, o ancora per collegamenti fra gli aeroporti e le città e quindi ai treni“.

In termini tecnici la loro invenzione può chiamarsi levitazione ferromagnetica passiva e il team per bocca di Cesaretti ne spiega il funzionamento:”è una geometria che confina il campo magnetico all’interno del pattino di levitazione, mentre all’esterno campo magnetico è praticamente nullo”. 

Sfruttando il magnetismo, inoltre, si potrebbero dimezzare i consumi energetici per tenere in funzione gli ascensori, in quanto non esiste più il problema dell’attrito di cavi e motori che devono sospingere la cabina in alto.

Check Also

Impressionante frana in Norvegia trascina le case in mare

Un’imponente frana, lunga oltre 800 metri, si è verificata nella giornata di ieri (mercoledì 3 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.