fbpx
Home / Architecture / Come la POINT CLOUD cambierà il tuo lavoro
Point-cloud esterno Ex Ospedale SS Prospero e Caterina di Camogli (GE)

Come la POINT CLOUD cambierà il tuo lavoro

Quando si parla di progettazione, restauro e ristrutturazione, il problema principale per ingegneri e architetti è il rilievo dell’edificio oggetto di intervento, la sua conoscenza e la corretta documentazione dello stato di fatto.
La conoscenza degli edifici, non ci stancheremo mai di dirlo, è l’investimento necessario alla progettazione coerente e consapevole di qualsiasi intervento.

Le problematiche degli edifici storici

Ma il problema della conoscenza si complica ancor più quando siamo in presenza di edifici storici. Essi infatti facilmente sono infatti privi di documentazione di base, di disegni, di informazioni sulle trasformazioni subite nel tempo. Questo accade nella maggior parte del nostro patrimonio storico ed artistico, in cui gli interventi vengono spesso condotti sulla base di rilievi poco accurati.

POINT CLOUD

Le nuove tecnologie del rilievo 3D e la conseguente elaborazione di point-cloud, aiutano il progettista a risolvere questo problema in poco tempo e senza spreco di denaro ottenendo un risultato migliore di quello che, fino a poco tempo fa, si otteneva con le tradizionali strumentazioni topografiche.
La POINTCLOUD ci permette di avviare una progettazione coerente, sviluppata direttamente in visione 3D, con una grafica accattivante che catturerà l’attenzione del committente.

La point-cloud dell’Ex Ospedale SS Prospero e Caterina di Camogli (GE): modalità esecutive, risultati, elaborati finali.

Per saperne di più, abbiamo intervistato la 3deffe, società esperta in questo campo, che ci ha mostrato alcuni suoi esempi applicativi:

L’ingegnere Luca Amatori, ci racconta: ” La committenza, pubblica in questo caso, aveva l’obiettivo di completare ed uniformare la conoscenza del complesso e aggiornare vecchi disegni sulla base dei quali condurre la progettazione per il riuso. Il rilievo in sito è stato completato in meno di quattro giorni, acquisendo dati 3D di tutte le parti esterne e di tutti gli ambienti interni. Si deve considerare che una struttura ospedaliera ha molte stanze, servizi, scale principali e di servizio, corridoi e locali interrati: l’impiego del laser scanner 3D (FaroX130 con fotocamera integrata) ci ha permesso di acquisire più di 500 scansioni in quattro giorni. Il rilievo degli esterni e delle coperture in particolare è stato completato con un solo volo da drone, acquisendo immagini stereoscopiche che sono poi state elaborate con SFM (fotogrammetria digitale). L’appoggio topografico ci ha consentito di unire le due point-cloud.”

Rilievo degli interni con FaroX130
Rilievo degli interni con FaroX130

“In tempi assai rapidi abbiamo quindi messo nelle mani della committenza uno strumento conoscitivo completo, un modello a nuvola di punti navigabile dal quale estrarre infinite piante e sezioni.
Il rilievo architettonico è stato eseguito con laser scanner integrato fotogrammetria e topografia. I dati tridimensionali sono stati elaborati e gestiti con Recap, Autocad e Revit per estrapolare piante, prospetti e sezioni in 2D come richiesti dalla committenza. Il livello di sviluppo raggiunto è pari a LOD 200. “

Qualche altro dato

Il complesso dell’Ex Ospedale SS Prospero e Caterina di Camogli (GE) è costituito da due edifici multipiano con una superficie complessiva di 4500mq e un volume di 17500mc. Le strutture sono in parte in muratura, per l’edificio più vecchio, in parte in c.a. e muratura per l’edificio più recente. Gli edifici sono immersi in un grande spazio esterno terrazzato, in parte investito da abbondante vegetazione, in parte dedicato ad aree di manovra e parcheggio dei mezzi.

“Si è materializzata in sito una rete topografica, impostato un sistema di riferimento locale a mezzo di stazione totale contemporaneamente agganciato al sistema geografico WGS84 UTM 32N acquisito con GPS. A tale rete sono poi state riferite tanto le scansioni degli interni effettuate con laser scanner quanto la nuvola di punti degli esterni (facciate e aree esterne) elaborata con fotogrammetria digitale. “

Appoggio topografico integrato con GPS e stazione totale

Appoggio topografico integrato con GPS e stazione totale

Check Also

Economia circolare in edilizia

Economia circolare in edilizia. Sicuramente ne avrete sentito parlare, ma come siamo realmente messi in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.